Trading su indici: i principali indici sui quali investire

0
2854
indici di borsa mondiali

Fare trading sugli indici di borsa mondiali può rivelarsi una buona strategia e in questo articolo andremo a spiegare alcune motivazioni a sostegno di tale affermazione.

La scelta degli indici di borsa sui quali investire, comunque, dovrebbe sempre cadere su quelli ad alta capitalizzazione, poiché presentano liquidità necessaria a garantire il sostegno degli investimenti. Le più grandi borse di livello mondiale possono variare molto per dimensioni, volume di negoziazione e capitalizzazione. Di fatto, sono poche al mondo le borse davvero rilevanti.

Per questo motivo, indirizzarsi sui principali indici di borsa mondiali può essere una scelta strategica. Non a caso, quindi, in questo articolo parleremo dei dieci indici di borsa mondiali più importanti. 

Quando si decide di investire, è anche importante scegliere con cura la piattaforma da utilizzare, che sia affidabile e regolamentata dagli enti preposti alla vigilanza.

Qui di seguito trovi una lista delle migliori piattaforme di trading per operare sui principali indici di borsa di tutto il mondo.

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 50 €
    Licenza: Cysec 109/10
    • Adatto per principianti
    • Copia i migliori trader
    *Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.
  • Broker:
    Deposito Minimo: No dep. min. €
    Licenza: Regolamentazione knf
    • 5800+ Strumenti disponibili
    • 0% commissioni azioni ed ETF
    *68,60% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore
  • Broker: Fineco
    Deposito Minimo:
    Licenza: Banca d'Italia e CONSOB
    • La banca più votata su trustpilot
    • Tra le banche più solide in Europa: CET1 21,8%
    *Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec 250/14
    • Tra I migliori broker CFD
    • Ampia scelta Criptovalute
    *Il 82% dei conti degli investitori al dettaglio perdono denaro a causa del trading di CFD con questo fornitore
  • Broker: Capital.com
    Deposito Minimo: 20 (con carta) €
    Licenza: Cysec
    • Spread competitivi
    • Materiale Educativo
    *Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore

In particolare, per chi si sta avvicinando ora al mondo del trading online, suggeriamo eToro, poiché è la più semplice da usare e consente anche di copiare in automatico i portafogli dei trader esperti.

Principali indici di borsa americani

In questo sottotitolo analizzeremo i tre principali indici di borsa americani. 

In breve:

  • Nasdaq è l’indice principale del settore tecnologico
  • Dow Jones è l’indice del settore industriale 
  • Sp500 è l’indice che riunisce le 500 società degli USA più importanti

Analizziamoli singolarmente in maniera più estesa.

Nasdaq

L’indice Nasdaq, come già anticipato, è l’indice del settore tecnologico. Quando ci si riferisce al Nasdaq 100 stiamo parlando dell’indice specifico che racchiude le 100 società tecnologiche più importanti, quindi con la capitalizzazione maggiore. Il Nasdaq attualmente ha un volume di scambi talmente elevato da non avere rivali nel mondo. Tra le azioni più importanti che si trovano nell’indice Nasdaq ci sono Amazon, Apple, Facebook e Netflix.

Dow Jones

L’indice Dow Jones (per esteso Dow Jones Industrial Avarage) è nato ufficialmente nel 1896 e comprende le 30 società industriali più importanti degli Stati Uniti. Considerando il valore dell’indice Dow Jones si può capire la direzione del prezzo di questo importanti società.

Sp500

Il terzo indice americano più conosciuto e lo S&P500 e comprende le 500 società degli Stati Uniti a più alta capitalizzazione. Viene pubblicato dalla Standard and Poor’s, una società privata di rating che analizza strumenti finanziari.

Principali indici di borsa europei

In questo sottotitolo analizzeremo i principali indici di borsa europei. 

In breve:

  • Eurostoxx 50 è l’indice che racchiude le 50 società europee più importanti
  • Ibex 35 è l’indice più importante della Spagna
  • Cac 40 è il principale indice della Francia
  • Dax è il principale indice della Germania
  • FTSE 100 è il principale indice del Regno Unito

Eurostoxx 50 

L’Eurostoxx 50 analizza e racchiude le 50 società europee più importanti all’interno del mercato europeo.

Ibex 35

Con l’indice Ibex 35 si può osservare l’andamento delle 35 società più quotate nella borsa spagnola e comprende quattro borse valori: quella di Madrid, di Barcellona, Bilbao e Valencia. Se si vuole comprendere l’andamento del mercato in Spagna, l’Ibex 35 è l’indice da osservare. 

Cac 40

L’indice di riferimento del mercato francese è il Cac 40, che comprende le 40 società con la capitalizzazione più importante della Francia. Le aziende che fanno parte di questo indice sono internazionali, quindi sono gestite da stranieri (tedeschi per la maggior parte, ma anche americani, inglesi e giapponesi). 

Dax

Il Dax 30 (Deutscher Aktienindex) è il maggiore indice tedesco. A questo indice si aggiunge la Frankfurter Wertpapierbörse (borsa di Francoforte), una sorta di mercato secondario dove si negoziano esclusivamente per l’acquisto o per la sottoscrizione di strumenti finanziari. 

FTSE 100

Il FTSE 100 (Financial Times Stock Exchange), pronunciato Footsie 100, è il principale indice di Londra ed è sorto nel 1984. Le società del FTSE 100 detengono la maggior parte della capitalizzazione di mercato a Londra. 

Principali indici di borsa asiatici

In questo sottotitolo analizzeremo i tre principali indici di borsa asiatici. 

In breve: 

  • Nikkei 225 è il principale indice del Giappone
  • Hang Seng HSI 50 è il principale indice di Hong Kong

Nikkei 225

Il Nikkei 225 è stato fondato nel 1971. Il suo nome deriva dal quotidiano dove viene calcolato, il Nihon Keizai Shinbun, ed è l’indice giapponese più importante. C’è da ricordare inoltre che la borsa di Tokyo è la terza borsa più capitalizzata al mondo. 

Hang Seng HSI 50

L’Hang Seng HSI 50 è l’indice già importante di Hong Kong, anch’esso ponderato per capitalizzazione come gli altri indici che abbiamo menzionato. È nato nel 1969 e comprende le 48 società cinesi che detengono la maggioranza della capitalizzazione del mercato cinese. 

Investire sugli indici di borsa con i CFD

Investire sugli Indici di Borsa è statisticamente meno rischioso rispetto ad un investimento sulle singole azioni. Questo perché si segue l’andamento di più società e non di una sola. Se però si vuole sfruttare al massimo il potenziale di un investimento sugli indici lo strumento ideale sono i CFD (Contracts for Difference). Con questo strumento si investe a breve termine sul valore di un’attività detta sottostante. 

Con i CFD si può guadagnare sia quando il valore dell’indice sale sia quando scende. Infatti, oltre ad operare al rialzo (con posizioni Long o Acquista), si può operare anche al ribasso (con posizioni Short o Vendi).

Come investire sugli indici con eToro

eToro è un broker molto popolare che offre una piattaforma semplice da usare, che si può provare anche con un conto demo gratuito. Sulla piattaforma eToro si può fare trading sugli indici in modo indipendente, ma anche copiare in automatico il lavoro degli altri investitori, senza costi aggiuntivi.

eToro non è una truffa in quanto un broker regolamentato

Se vuoi sapere di più sulle funzionalità di eToro, leggi la nostra guida eToro come funziona

Per saperne di più sulla società, leggi la nostra recensione su eToro

Conclusione

Investire negli indici azionari può rivelarsi una strategia intelligente. Gli indici rivelano l’andamento del prezzo di un gruppo di titoli per un certo periodo di tempo. Osservando gli indici si possono valutare i prezzi delle borse, di azioni singole o di interi gruppi. Gli indici più importanti, inoltre, sono altamente capitalizzati, garantendo continua liquidità. Quindi, investendo sugli indici il rischio legato alle azioni singole si riduce. 

Per riassumere, i principali indici di borsa su cui investire sono, per quanto riguarda l’America, il Dow Jones, il Nasdaq 100 e l’S&P 500. Per l’Europa, invece, i migliori sono il FTSE 100, il DAX 30, il CAC 40 e l’Ibex 35

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here