Lezione 17 – La Deviazione Standard

Deviazione Standard

In questo articolo scopriremo cosa è la deviazione standard, uno strumento matematico e statistico molto utile per tutti coloro che desiderano avanzare di livello nella conoscenza del trading e degli aspetti più tecnici della finanza. Ricorda che puoi provare questo strumento su questa piattaforma totalmente gratuita.  Nell’ambito finanziario e del trading gli esperti usano utilizzare una funzione grafica chiamata deviazione standard. Si tratta di uno scarto utilizzato per indicare la variabilità di un’attività finanziaria e dei suoi rendimenti. In pratica, questa funzione grafica rappresenta una misura della volatilità dell’attività, e quindi implicitamente anche del suo grado di rischiosità. E’ utilizzato anche dal Capital Asset Pricing Model (Modello di quotazione dei prezzi degli asset di capitale), per misurare il rischio e determinare univocamente un prezzo di mercato.
la deviazione standard nel trading cfd

Prima di descrivere la deviazione standard in maniera tecnica, definiamo alcuni concetti che sono propedeutici per comprenderla meglio.

Cosa è la Volatilità?

Volatilità: quando si parla di volatilità nel trading e quindi nel campo finanziario, si intende una misura della correlazione tra la variazione del rendimento e il mercato di riferimento. Per dirla più semplicemente, avendo come riferimento un determinato tipo di mercato, la volatilità ci dice come si comporta il rendimento di un titolo (es. un’azione) rispetto a quel mercato. Uno degli strumenti per misurare la volatilità di un’attività finanziaria è proprio la deviazione standard, che ci aiuta quindi a capire quanto sia rischiosa la stessa attività. Il concetto di rischio dovrebbe esservi già noto, perciò soprassederemo.

Tecnicamente Parlando

Analizziamo ora la deviazione standard da un punto di vista strettamente tecnico, per i trader più appassionati degli approfondimenti matematici. La deviazione standard è chiamata anche “scarto tipo” o “scarto quadratico medio” e rappresenta un indice di dispersione delle misure sperimentali, ovvero una stima della variabilità di una variabile casuale (es. il prezzo di mercato). Nel calcolo della deviazione standard si considera la dispersione intorno ad un valore atteso o ad una sua stima. Nel campo statistico, quando si parla di deviazione standard vi si riferisce anche come “precisione”.

Plus500

La Deviazione Standard nel Trading

Tornando ad un linguaggio più semplice, si può definire quindi la deviazione standard come un certo intervallo in cui i dati si muovono attorno ad un dato “standard”. Se considerassimo il prezzo di un’azione pari a 50€, potremmo avere una deviazione standard di 20€ se il prezzo di questa si muove “solitamente” o “in un dato periodo” tra i 30 e i 70. La variazione standard ci dice che può andare 20 sopra o 20 sotto i 50 euro.

Nella sempre ottima piattaforma gratuita di Plus500 abbiamo cliccato sul pulsante f(x) e impostato l’indicatore “Deviazione Standard”. Una volta impostato, abbiamo ingrandito la finestra per farvi vedere il grafico in riferimento a 1 settimana e 1 giorno.

Ecco qui la videata principale della piattaforma Plus500 per il trading online. Abbiamo selezionato le azioni Facebook.

deviazione-standard-piattaforma

Ecco qui come impostiamo l’indicatore “deviazione standard”.

imposta-indicatore-piattaforma

In questo screenshot prendiamo come riferimento la deviazione a 1 settimana (dal menu a discesa)

deviazione-standard-1-settimana

In quest’altro, prendiamo come riferimento la giornata (sempre dal menu a discesa, scegliamo “1 giorno”)

deviazione-standard-1-giorno

Vai alla lezione 18 – Fibonacci nel trading con CFD

Da oggi è possibile iniziare a fare trading in borsa in modalità demo gratuita con questa piattaforma leader al mondo e autorizzata in Italia dalla CYSEC

*Il tuo capitale potrebbe essere a rischio. Questo contenuto non costituisce un consiglio di investimento.